Hydrolab srl || Z.I. Borgo Macchia Ferrandina|| Tel/Fax 0835.554697

Condizioni generali di fornitura

I risultati di prova

riportati sul Rapporto di Prova sono rappresentativi del solo campione consegnato in laboratorio.

Il Laboratorio

non ha responsabilità alcuna sugli eventuali danni arrecati al Committente o a terzi dall’utilizzo dei risultati di prova.

I tempi di consegna

dei Rapporti di Prova sono indicativi; sono definiti teoricamente sulla base della durata temporale della prova più lunga richiesta, salvo imprevisti tecnici di cui il Cliente sarà prontamente avvisato dal Laboratorio.

Il Laboratorio

qualora espressamente richiesto dal cliente, fornisce indicazioni per la corretta esecuzione del campionamento, indicando norme e documenti di riferimento necessari e fornendo linee guida attraverso il mod. PT 06/01. Sarà altrimenti il cliente ad assumersi qualunque responsabilità sul campionamento.

Si raccomanda

per le sostanze organiche volatili l’utilizzo del kit di campionamento messo a disposizione per il laboratorio: vials da 40 ml per le matrici liquide e vials da 20 ml per i campioni solidi

La quantità di campione

da consegnare durante l’accettazione dello stesso è funzione della tipologia di analisi richieste. In generale si consiglia di consegnare per le analisi di routine le seguenti quantità minime:
– acque: per le analisi chimiche e residuali 2 L, per le analisi microbiologiche 1 L in contenitore sterile
– rifiuti/fanghi/terreni: per le analisi chimiche, residuali, microbiologiche 1 Kg.
– materiali contenenti amianto 50 g
– tessuto non tessuto 10 g
Si veda nello specifico il modulo PG 04/08 allegato

Per determinazioni

diverse da quelle standard, la quantità di campione necessaria all’analisi verrà valutata nell’offerta formulata dal Laboratorio o alla consegna, in accordo con il personale tecnico operante.

Al momento

dell’accettazione sarà ispezionata l’integrità del campione e la precisa identificazione dello stesso, la quantità necessaria per poter effettuare le determinazioni analitiche richieste.

Il laboratorio

non si assume nessuna responsabilità sulla rappresentatività dei campioni non prelevati dai propri operatori.

Si consiglia

che i campioni per i quali, da metodo di prova o da altre fonti, sia previsto il trasporto refrigerato, soprattutto con riferimento alle prove microbiologiche e alla determinazione delle sostanze organiche volatili  siano riposti in contenitori isolati termicamente muniti di mattonelle di ghiaccio (polaretti), per mantenere la temperatura inferiore a 10°C, fino all’arrivo in laboratorio.

Se la quantità

del campione consente l’eventuale ripetizione di analisi, un’aliquota del campione di laboratorio è conservata per un massimo di 30 giorni dal termine delle stesse (eccetto i campioni di latte che non sono conservati), salvo diverse disposizioni di legge o termini contrattuali diversi accettati sia dal laboratorio che dal cliente.

La conservazione

dei campioni è funzione della loro stabilità: tempi e modalità di conservazione possono essere altrimenti definiti ad insindacabile giudizio del Laboratorio.

Il Laboratorio conserva

contro campioni solo in caso di prelievi ufficiali accompagnati da verbale effettuati da proprio personale tecnico, alla presenza del Cliente o di un suo rappresentante. Tale conservazione, salvo differenti disposizioni di legge, può essere richiesta per un massimo di 30 giorni dalla data del prelievo o per esigenze particolari per un periodo maggiore diverso se contrattualmente accettato dal laboratorio.

Il Cliente

decorso il tempo ultimo per la conservazione dei campioni in laboratorio, si impegna al ritiro dei campioni ed al loro corretto smaltimento.

Eventuali reclami

vanno inoltrati per iscritto ed indirizzati all’attenzione del Responsabile Qualità del Laboratorio (è possibile richiedere la procedura di gestione dei reclami del Laboratorio e relativo modulo di registrazione).

Il Laboratorio informa

la clientela della sussistenza di una convenzione con ACCREDIA, l’ente di accreditamento dei laboratori di prova. Qualora sia richiesta l’emissione del Rapporto di Prova su carta intestata con il Marchio ACCREDIA, il Laboratorio e il Cliente si impegnano a rispettare tutte le prescrizioni previste dai documenti di riferimento dell’Ente. In particolare il Marchio ACCREDIA e qualunque riferimento all’accreditamento possono essere riportati quando il Rapporto di Prova contiene almeno un risultato di prova eseguita nell’ambito dell’accreditamento ottenuto dal laboratorio, inoltre non devono essere apposti su un campione di prova o un prodotto (o parte di esso) o utilizzati per sottintendere la certificazione di prodotto. L’accreditamento è l’attestazione del soddisfacimento da parte del Laboratorio dei requisiti espressi dai documenti di riferimento (vedi Manuale della Qualità); esso si riferisce alle prove e non al prodotto.

I Rapporti di Prova

non possono essere utilizzati, in tutto o in parte, a scopo pubblicitario o promozionale senza esplicita autorizzazione dal parte del Laboratorio. I Rapporti di Prova non possono essere riprodotti parzialmente e sono univocamente determinati da un numero assegnato dal laboratorio seguito dall’anno di emissione.

Per le analisi residuali

qualora siano riscontrati principi attivi diversi da quelli commissionati oppure dei picchi anomali, la loro presenza è segnalata preliminarmente a mezzo fax o e-mail e successivamente riportata nelle conclusioni al Rapporto di Prova. In particolare nel caso di picchi anomali, il Laboratorio non fornisce alcun dato quali/quantitativo degli stessi.

Le registrazioni tecniche

delle prove effettuate sono conservate dal Laboratorio per 4 anni, i Rapporti di Prova per 4 anni.

Di seguito illustriamo

l significato dell’accreditamento ACCREDIA. ACCREDIA (Sistema Italiano di Accreditamento)  è l’Ente Unico Italiano di Accreditamento. Esso è membro dell’MLA ovvero esso ha aderito a livello Europeo e Mondiale agli accordi di mutuo riconoscimento degli Enti di Accreditamento; questo è molto importante a livello internazionale come attestazione della qualità dei Servizi forniti.  “HYDROLAB S.R.L.” è accreditato da ACCREDIA LAB n. 822  (LAB significa Laboratorio di prova) per lo schema di Accreditamento dei Laboratori di Prova.  (per l’elenco delle prove accreditato si può consultare il sito internet  www.accredia.it, oppure se ne può fare richiesta diretta al Laboratorio). L’accreditamento rilasciato da ACCREDIA è il riconoscimento formale della competenza del Laboratorio ad effettuare le prove per le quali il Laboratorio ha richiesto e ottenuto l’accreditamento stesso. Le prove accreditate vengono registrate su schede rilasciate da ACCRDIA al Laboratorio insieme al certificato di accreditamento. L’elenco aggiornato delle prove accreditate è disponibile a vista presso la Segreteria del Laboratorio e il cliente può richiederne copia in distribuzione non controllata. L’accreditamento comporta la verifica della competenza tecnica del laboratorio relativamente alle prove accreditate e del suo sistema di gestione per la qualità, in conformità alla norma UNI CEI EN ISO IEC 17025. “HYDROLAB S.R.L.” ha stipulato una convenzione di accreditamento con ACCREDIA in cui sono dettagliati tutti gli impegni reciproci che regolano l’accreditamento. Con tale accreditamento ACCRDIA assicura la competenza tecnica del personale, l’adeguatezza delle attrezzature e delle apparecchiature e l’idoneità della struttura. ACCRDIA esegue periodicamente controlli a campione su tutte le prove oggetto dell’accreditamento e sul sistema di gestione per la qualità del Laboratorio. Il marchio o il riferimento all’accreditamento non devono essere utilizzati dai clienti nella documentazione concernente un prodotto, a meno che non venga riportata copia del Rapporto di Prova. Per quanto riguarda il significato delle sigle ed abbreviazioni presenti sotto il Logo dell’Ente di accreditamento si rimanda al Documento Accredia RG-09 scaricabile gratuitamente dal sito www.accredia.it o i Clienti possono chiedere il significato di questi, direttamente al Responsabile Qualità del Laboratorio.

L'orario di sportello

per l’accettazione dei campioni e il ritiro dei risultati è:
dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 15:00 alle 18:30.

Per altre condizioni

non previste si fa riferimento alle leggi vigenti.

L'orario di sportello

per l’accettazione dei campioni e il ritiro dei risultati è:
dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 15:00 alle 18:30.

Il laboratorio “HYDROLAB S.R.L.

è responsabile solo dei risultati contenuti nei Rapporti di Prova riferiti ai campioni analizzati. Per ogni eventuale controversia è esclusivamente competente il Foro di Matera.

Ferrandina (MT), 05.01.2015

Il Direttore del Laboratorio

(Ing. Pietro Mazziotta)